Per don Bosco Casa come FUOCO-lare

 

Per don Bosco Casa come FUOCO-lare

W don Bosco e auguri a tutti.

Grazie a Giacomo e Antonio stiamo facendo proprio un bel cammino di riflessione sull'ABITARE. I due giovincelli ci stanno portando a scovare le pieghe di un luogo, la Casa, che ha molto da rivelare sul senso della nostra vita. 

Nel giorno in cui celebriamo la Santità di don Bosco io mi limito a introdurre un nuovo vocabolo nel nostro percorso: "focolare". Ai suoi tempi sicuramente la Casa era il posto in cui si accendeva il camino e si sperava in un po' di calore. Oggi questa parola è certamente meno significativa per ogni giovane. Ma resta in esso il senso di energia che sprigiona ogni Casa Salesiana che sia tale. 

Don Bosco ha sempre confidato nella riserva di energia ATOMICA che si nasconde in ogni giovane. Nella sua famosa visita alle carceri si accorse innanzitutto di quanto poco si addicesse ai ragazzi quel senso di ibernazione dovuto ai loro errori inconsulti. Se avessero un amico...

L'amicizia di don Bosco con i suoi giovani è tutta spiegata dal senso di focolare. Come il sole è il focolare della vita, così l'oratorio è il focolare di un giovane. Calore che scalda, luce che illumina, entusisamo che dà il ritmo alla vita. Don Bosco pensa l'oratorio come Casa perché è convinto che ci siano, dentro ogni giovane, risorse da attivare, da riscaldare, da far espodere. Il mondo richiede che i giovani divengano propulsori di vita nuova. Come il sole è la sorgente di ogni energia così la Casa Salesiana vuole essere sorgente di vita nuova. 

Per questo un oratorio è una fucina sempre attiva. Da fucina a cucina il passo è breve. E dove si posizionava il camino in una vecchia casa di contadini: in cucina. Luogo di calore, di pasti, di preghiere e di chiacchierate e racconti. Tutte attività legate alla combustione di energia che genera vita. 

Mamma mia! Don Bosco come un cuore a trazione nucleare: prima che una opera di distruzione quella nucleare è energia vitale. Un fuoco che si può accendere facilmente perché è il segreto della vita; è il modo in cui la vita viene al mondo: come sorgente inesauribile di vita nuova. Esattamente nello Spirito Santo. 

Tanti auguri a tutti per questa festa da celebrare in tutte le Case Salesiane del mondo e - diciamolo - in tutte le case del mondo!